Bonus Vacanze I Smart-Home srl

Bonus vacanze I Smart-Home srl

Appena l’agenzia delle entrate sbloccherà il bonus potremo accettarlo nuovamente come agenzia viaggi online.

COS’È IL BONUS VACANZE?

Il bonus vacanze consiste in un contributo fino 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia.

Possono ottenere il bonus vacanze i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro.

L’importo del bonus è così suddiviso:

  • 500 euro per nucleo composto da tre o più persone;
  • 300 euro da due persone;
  • 150 euro da una persona.

Il bonus può essere richiesto e viene erogato esclusivamente in forma digitale tramite l’APP IO.

Per beneficiare del Bonus vacanze è necessario che un componente del nucleo familiare sia in possesso di:

  • Identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)
  • CIE 3.0 (Carta d’Identità Elettronica)

L’importo del bonus sarà riconosciuto attraverso un codice identificativo associato a un QR code da presentare, con il codice fiscale alla struttura ricettiva, il quale riceverà automaticamente il rimborso come credito d’imposta.

La richiesta però è scaduta il giorno 31/12/2021.

Presso la maggior parte delle nostre strutture si è potuto utilizzare, adesso vediamo cosa sceglierà di fare il Governo, attendiamo!

Cosa succede per chi lo ha scaricato ma non utilizzato?

Il Bonus vacanze, istituito con il Decreto Rilancio (D.L. 19 maggio 2020, n. 34) grazie al seguente decreto potrà ancora essere speso:

Decreto sostegni bis
Prima dell’emendamento il bonus vacanze poteva essere speso direttamente presso la struttura ricettiva (albergo, villaggio turistico, agriturismo, ecc.) o anche presso agenzie di viaggio o tour operator. L’emendamento, quindi, prevede che il voucher e la detrazione possano essere spesi anche per l’acquisto di pacchetti turistici e non solo per i servizi che offrono agenzie di viaggio, tour operator e strutture aderenti.

L’emendamento prevede oltre alla proroga fino a giugno 2022, la possibilità di cedere il bonus alle agenzie di viaggio o l’autorizzazione a poter usufruirne per più di una volta per strutture e periodi diversi.
Come previsto dagli emendamenti approvati il 5 maggio:
“All’articolo 88-bis del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, le parole: ”diciotto mesi”, ovunque ricorrano, sono sostituite dalle seguenti: ”ventiquattro mesi” e al comma 10, è aggiunto il seguente periodo: ”Con il consenso delle parti, in tali casi, il voucher può essere ceduto dal beneficiario all’agenzia di viaggio, ovvero, può essere emesso direttamente in favore di quest’ultima, nei casi in cui il pagamento o la prenotazione sia stato effettuato dalla stessa.”

Vediamo quali sono le novità:
Bonus vacanze I Smart-Home srl: proroga a giugno 2022?

L’emendamento prevede oltre alla proroga fino a giugno 2022, la possibilità di cedere il bonus alle agenzie di viaggio o l’autorizzazione a poter usufruirne per più di una volta per strutture e periodi diversi.

LINK DI RIFERIMENTO

4-bis. All’articolo 88-bis del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, le
parole: “diciotto mesi”, ovunque ricorrano, sono sostituite dalle
seguenti: “ventiquattro mesi” e al comma 10 e’ aggiunto, in fine, il
seguente periodo: “Con il consenso delle parti, in tali casi, il
voucher puo’ essere ceduto dal beneficiario all’agenzia di viaggio,
ovvero puo’ essere emesso direttamente in favore di quest’ultima, nei
casi in cui il pagamento o la prenotazione siano stati effettuati
dalla stessa”.

codice ateco 79.11.00 secondaria